domenica 30 maggio 2010

Router a Cascata


Oggigiorno con la liberalizzazione delle connessioni ad internet e l’esistenza di molti provider di servizi di connessione (Tiscali, Infostrada, TeleTu, etc...) accade sempre più frequentemente la richiesta di connettersi alla rete sfruttando il proprio router e quello inviato (sempre protetto da firmware propri dei providers) dall’azienda con cui ci si connette.
L’invio del router da parte dei provider è dovuto anche e soprattutto al fatto che i servizi telefonici forniti sono tutti a livello VoIP. Ecco da dove nasce l’esigenza di fornire al cliente il router (che al suo interno viene programmato con le impostazioni per il VoIP).
Purtroppo i router forniti dalle varie compagnie in genere sono bloccati a livello administrator e quindi non pienamente configurabili dall’utente finale il quale ha accesso solo a determinate funzioni (user profile).
Questa tipologia di router non permette quindi la modifica dei parametri opzionali e per chi è abituato a “smanettare” sul proprio router (per questioni legate alla sicurezza, ai testing network, alle telecamere IP, etc...) non può più operare alcune operazioni.
Molte domande nei vari forum sono proprio rivolte a scoprire “il come fare a(how to) connettere il vecchio router con quello nuovo fornito dall’isp.
Per esperienza personale devo dirvi che tutto questo è possibile.
Avendo un provider come Tiscali ad esempio, vi viene fornito un router (D-Link, Thomson, Pirelli) che è limitato alle funzioni di sola connessione e VoIP e che non prevede alcun accesso alle funzioni avanzate dello stesso al livello Administrator.
Potreste rimpiazzare il firmware montato dalle case con quello originale rilasciato dalle case produttrici dei router ma...NON LO FATE!!
Infatti, chi vi fornisce il servizio, no vi darà mai i parametri di connessione al VoIP e quindi seppur potreste navigare in rete dovreste abbandonare il telefono tradizionale...
Qualcuno potrebbe dire a questo punto, posso poi sempre rimontare il firmware che mi era stato dato originariamente dal provider...ma NON VE LO DARANNO MAI!!
Quindi di qui l’esigenza di utilizzare il doppio router in maniera tale da aggirare l’ostacolo ed avere a disposizione tutte le funzioni che vogliamo.
Per farlo dovremo collegare i due router in modalità “cascata” ovvero nella modalità di “scala” delle connessioni in cui uno dei due router funge da gatway per la navigazione e per il VoIP e l’altro invece comportandosi come swich (ma con le funzioni di firewall, etc... attivate).
Vediamo come fare.
(PS: non andate dietro a chi vi parla di porte WAN o altro!)
Ovviamente dipende sempre dai modelli a disposizione ma nella maggior parte dei casi queste regole dovrebbero valere...
Chiamiamo il router fornito dal provider “RouterA” ed il nostro vecchio e caro router “RouterB”.
Procedimento:

1. colleghiamo il routerA alla presa di corrente e al filtro adsl (con cavetto telefonico)

2. una volta acceso, attendiamo che la lucetta (spia led) dell’Adsl sia accesa e fissa

3. operiamo dal PC: start>pannello di controllo>connessioni di rete (se utilizziamo XP)

4. dobbiamo settare i parametri di rete come mostrato in fugura utilizzando come gatway l’indirizzo del router (che sarà 192.168.1.1)

5. a questo punto vediamo se possiamo navigare in rete

6. apriamo la pagina di internet Explorer (oppure firefox) e digitiamo l’indirizzo http://192.168.1.1 e premiamo invio sulla tastiera.

7. ora ci troveremo davanti al login del router (inseriamo user e password forniti dal provider, ad esempio username: user; e password: user)

8. entriamo sul router e disabilitiamo il DHCP (servizio che permette al router di attribuire un indirizzo IP al nostro PC)

Una volta controllato che possiamo navigare.. lasciamo acceso il router ma stacchiamo il cavo di rete che lo collega al nostro PC e colleghiamo lo stesso cavo all’altro router che sarà solo alimentato dalla corrente.
(per chi volesse avere l’opportunità di avere anche l’altro router che almeno sappia navigare in caso di rottura di quello fornito dal provider...troverà una piccola guida ne link scaricabile a fondo pagina)

• colleghiamo il routerB come detto sopra, solo al nostro PC

• andiamo a cambiare i parametri della nostra rete come mostrato in precedenza inserendo come gatway l’indirizzo IP del routerB (dovrebbe essere 192.168.1.254)

Se per caso anche il routerB ha indirizzo IP 192.168.1.1 allora lasciamolo stare ed entriamo via browser nella pagina di configurazione del router. Cambiamo indirizzo IP dello stesso scegliendo quello indicato prima cioè 192.168.1.254.
Ricordate ora di andare a cambiare l’indirizzo IP anche nella connessione di rete del vostro PC.

• Ora no ci resta che collegare il nostro routerB al Router A.

Procediamo in questo modo:

A. Colleghiamo il RouterA all’alimentazione e al telefono (filtro Adsl) e al telefono che useremo per telefonare

B. Colleghiamo il routerA con il routerB attraverso un cavo di rete ethernet normale

C. Colleghiamo il nostro PC al routerB attraverso un cavo ethernet normale

D. Impostiamo nella connesione di rete i parametri IP, submasknet, gatway (quello del routerA) e inseriamo come DNS l’indirizzo IP del routerA


















A questo punto dovremmo poter navigare in rete...
Se vogliamo entrare nella configurazione del routerA digiteremo nel nostro browser l’indirizzo 192.168.1.1; se volgiamo entrare nei parametri di configurazione del nostro vecchio router digiteremo invece l’indirizzo 192.168.1.254.
Buon divertimento!!!


Download Guida per la Navigazione con altro router

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Grazie per questo tuo articolo !

Antonio ha detto...

Devo ringraziare anche. Molto buon articolo.

Donato ha detto...

Grazie antonio

Anonimo ha detto...

domenica 30 maggio 2010
Router a Cascata ....
nell'articolo compare:
(PS: non andate dietro a chi vi parla di porte WAN o altro!)....

ma vi sembra un'affermazione costruttiva oppure un modo per dire non conosco l'argomento.
cerchiamo di essere seri e onesti per favore

Anonimo ha detto...

articolo di merda

Anonimo ha detto...

Anonimo del 4 febbraio sei un co...

Anonimo ha detto...

non mi funziona....

Paolo Verme ha detto...

Non si capisce una fava

Posta un commento